Ventilazione meccanica e ventilazione a pressione positiva. Scopri le differenze.

Tra i trattamenti di supporto respiratorio nell’ambito sanitario uno dei più affidabili è proprio la Ventiloterapia.

Cos’è la Ventiloterapia?

La Ventiloterapia è un trattamento che consiste nel supporto o sostituzione della respirazione naturale ed è indicata quando gli sforzi respiratori naturali del paziente non sono in grado di sostenere un’adeguata ventilazione polmonare.

In questo tipo di trattamento, per aiutare il paziente a ripristinare in modo stabile i normali livelli di ossigeno e anidride carbonica nel sangue vengono utilizzati due tipi di ventilazione: la ventilazione meccanica e la ventilazione a pressione positiva.

Che differenza c’è?

  • La ventilazione meccanica: quando i muscoli impiegati nella respirazione (torace, collo, spalle, addome) sono indeboliti e respirare diventa difficile o addirittura impossibile. In questo caso l’attività di questi muscoli può essere sostituita parzialmente o completamente dall’utilizzo del ventilatore.
  • La ventilazione a pressione positiva: il ventilatore esercita a livello delle vie aeree una pressione maggiore rispetto a quella atmosferica permettendo all’aria di arrivare ai polmoni.

Inoltre per evitare frequenti ricoveri in ospedale a cui un paziente che soffre di patologie respiratorie croniche è spesso sottoposto, la ventiloterapia può essere effettuata anche a domicilio.

Proprio la ventiloterapia a domicilio è tra i servizi svolti da FutureLife, azienda di assistenza domiciliare integrata.

FutureLife si occupa di fornire direttamente al domicilio dell’assistito, l’attrezzatura necessaria come in questo caso il ventilatore, alla terapia e assistenza tecnica di personale specializzato e specifico.

La ventiloterapia viene adottata in caso di alcune patologie, anche gravi, come ad esempio asma, insufficienza respiratoria acuta, insufficienza respiratoria cronica, ipertensione polmonare arteriosa, obesità, SLA.

Per maggiori informazioni sui nostri servizi contattaci!